Herbert Blumer

Herbert Blumer

Herbert Blumer (1900-1987),
sociologo, allievo a Chicago di George Herbert Mead, del quale fu successore nel 1931, ma anche di Robert Park ed Ellsworth Faris, dal 1937 ha contribuito più di tutti alla presentazione, elaborazione e affermazione dell’interazionismo simbolico, ponendo al centro dell’attenzione i rapporti e i processi comunicativi tra gli individui. Oltre che Presidente dell’American Sociological Association (1956), fu anche giocatore di football nei Chicago Cardinals (1925-1933), e mediatore dei conflitti di lavoro a Chicago. Se Chicago rappresenta il cuore dell’elaborazione di Blumer, Berkeley e il nuovo Dipartimento di Sociologia, del quale fu direttore dal 1952 fino al pensionamento (1967), ne rappresentano lo sviluppo e la maturità, in un percorso di riflessione e discussione presenti ben oltre, per tutta la sua esistenza.
Tra le sue opere, oltre a Symbolic Interactionism (1969: trad. it. 2009), classico di base dell’interazionismo simbolico; Movies and Conduct (1933); Movies, Delinquency and Crime (1933, con P.M. Hauser); An Appraisal of Thomas and Znaniecki’s The Polish Peasant in Europe and America (1939); Industrialization as an Agent of Social Change: A Critical Analysis (1990), e un gran numero di articoli su rivista.

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password