Giandomenico Caramia

Giandomenico Caramia,
nato nel 1969, risiede a Villa Castelli (BR). Polistrumentista, suona organetto e tamburi a cornice (tradizionali italiani e nordafricani). Si avvicina sin da piccolo allo studio della musica, iniziando con la fisarmonica nel 1980 con il M° Sandro Tannoia per poi dedicarsi, dal 1984, allo studio dei tamburi a cornice sotto la guida del M° Alfio Antico. Dal 2000 inizia a studiare l’organetto (fisarmonica diatonica) con il M° Mario Salvi, presso il Centro Accademico Musicale di Villa Castelli. Dal 2003 frequenta il corso di tamburi a cornice con il M° Arnaldo Vacca e il corso di organetto tenuto dallo stesso M. Salvi presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, all’interno del Corso triennale di Musica Popolare. Negli ultimi sei anni svolge diverse collaborazioni musicali, sia come percussionista che come organettista, con Alfio Antico, Mario Salvi e Mimmo Epifani. Attualmente fa parte dei gruppi "Epifani Barbers" e "La Gialletta". Nel 2004 e nel 2005 partecipa con l’Orchestra di musica popolare salentina al concerto finale de “La Notte della Taranta” a Melpignano (LE) e alle successive tournées italiane dell’orchestra. Conduce tra il 2002 e il 2005, con la collaborazione di M. Salvi, una ricerca sui canti e la musica tradizionale con specifico riferimento all’organetto di Villa Castelli, unico paese in Puglia dove questo strumento è ancora fortemente radicato. È inoltre l’animatore di un gruppo spontaneo di anziani cantori e suonatori tradizionali, i “Cantori di Villa Castelli”, nato per far conoscere al pubblico la ricchezza e l’originalità delle musiche e dei canti della Murgia sud-orientale.

4 0 4

Oops, it looks like you are lost ...

Back to Home

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password